<!-- --><style type="text/css">@import url(https://www.blogger.com/static/v1/v-css/navbar/3334278262-classic.css); div.b-mobile {display:none;} </style> </head><body><script type="text/javascript"> function setAttributeOnload(object, attribute, val) { if(window.addEventListener) { window.addEventListener('load', function(){ object[attribute] = val; }, false); } else { window.attachEvent('onload', function(){ object[attribute] = val; }); } } </script> <div id="navbar-iframe-container"></div> <script type="text/javascript" src="https://apis.google.com/js/plusone.js"></script> <script type="text/javascript"> gapi.load("gapi.iframes:gapi.iframes.style.bubble", function() { if (gapi.iframes && gapi.iframes.getContext) { gapi.iframes.getContext().openChild({ url: 'https://www.blogger.com/navbar.g?targetBlogID\x3d16069060\x26blogName\x3dThe+Rocksuckers\x26publishMode\x3dPUBLISH_MODE_BLOGSPOT\x26navbarType\x3dBLACK\x26layoutType\x3dCLASSIC\x26searchRoot\x3dhttp://therocksuckers.blogspot.com/search\x26blogLocale\x3dit_IT\x26v\x3d2\x26homepageUrl\x3dhttp://therocksuckers.blogspot.com/\x26vt\x3d-179278123848654365', where: document.getElementById("navbar-iframe-container"), id: "navbar-iframe" }); } }); </script> <body>

lunedì, luglio 14, 2008
Powderfinger @ The Academy, Dublin


Finalmente la città in cui sono stata condannata a scontare 5 mesi per reati ancora da identificare mi regala delle soddisfazioni.
D'altra parte, una band Aussie che non siano AC/DC o INXS difficilmente la puoi trovare in concerto fuori Londra/Dublino, e per una volta ero nel posto giusto al momento giusto.

La band di Brisbane a casa riempie gli stadi, qui ha riempito una venue minuscola, più piccola del Vox di Nonantola (!), il ché è solo un bene perché praticamente è un concerto privato e l'atmosfera è grandiosa.
Si parte rockeggiando con Stumblin', e poi via in un mix di pezzi estratti dall'ultimo album (Dream Days at the Hotel Existence) e di vecchi pezzi classici in una piacevole trip down memory lane.
Tra una tracolla della chitarra che si sgancia (!), e i racconti delle disavventure all'immigration di Londra, dove al tecnico delle luci viene negato l'ingresso in Europa e il gruppo recluta una a caso che non li aveva mai nemmeno sentiti suonare (!!), il live scorre piacevolmente grazie anche ad un pubblico di veri fans, che creano un'atmosfera calda e vivace. Su "My kind of scene" e "These days", i due pezzi lenti più amati, la folla impazzisce e quasi non c'è bisogno che Bernard Fanning apra bocca. Infatti gira il microfono verso i 600 presenti che - birre alla mano - strappano sorrisi e l'evidente soddisfazione dei Powderfinger. In fondo, forse non si aspettavano nemmeno tanto entusiasmo dall'Irlanda.
Veramente un bel live, decisamente al di sopra delle mie aspettative. E chi li ha visti più e più volte (c'era un bel manipolo di Aussie in pista!) parla di uno dei più bei concerti di sempre.
Ora non resta che promuoverli un po', e far sì che ci vengano a trovare un po' più spesso di Kylie Minogue...

Ascolta: Love your way

Etichette: ,

posted by Ste~ at 11:39 PM

2 Comments:

Anonymous therocksuckers said...

Allora vedi che c'è qualcosa di positivo anche a Dublino!

12:27 PM 
Blogger Ste~ said...

Pero' le cose buone le abbiamo fatte venire dall'Australia, cavolo!

Presto anche la review sul Rock Werchter... E i Goo Goo Dolls, ihihih!

1:22 PM 

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Torna alla Home

WHO WE ARE



FEATURING
  • Dr. Gonzo
  • Ste
  • Cornholio
  • Davidato

CATEGORIES

Reviews
Live reports
Video
Approdondimenti
Sondaggi
Favourite covers
Podcast
Nerd world
Hot
Segnalazioni
Miscellaneous
nostalgia
New trends
That's life

ARCHIVES



BIGLIETTI CONCERTI

SUGGESTED LINKS


BLOGS WE LIKE





TWITTER



OUR BLIP.FM


RS ON FB


PODCAST

Image Hosted by ImageShack.us


FLICKR

www.flickr.com
This is a Flickr badge showing public photos from therocksuckers. Make your own badge here.


HYPE MACHINE

Hype Machine Music Widget MP3 Blogs