<!-- --><style type="text/css">@import url(https://www.blogger.com/static/v1/v-css/navbar/3334278262-classic.css); div.b-mobile {display:none;} </style> </head><body><script type="text/javascript"> function setAttributeOnload(object, attribute, val) { if(window.addEventListener) { window.addEventListener('load', function(){ object[attribute] = val; }, false); } else { window.attachEvent('onload', function(){ object[attribute] = val; }); } } </script> <div id="navbar-iframe-container"></div> <script type="text/javascript" src="https://apis.google.com/js/plusone.js"></script> <script type="text/javascript"> gapi.load("gapi.iframes:gapi.iframes.style.bubble", function() { if (gapi.iframes && gapi.iframes.getContext) { gapi.iframes.getContext().openChild({ url: 'https://www.blogger.com/navbar.g?targetBlogID\x3d16069060\x26blogName\x3dThe+Rocksuckers\x26publishMode\x3dPUBLISH_MODE_BLOGSPOT\x26navbarType\x3dBLACK\x26layoutType\x3dCLASSIC\x26searchRoot\x3dhttp://therocksuckers.blogspot.com/search\x26blogLocale\x3dit_IT\x26v\x3d2\x26homepageUrl\x3dhttp://therocksuckers.blogspot.com/\x26vt\x3d-179278123848654365', where: document.getElementById("navbar-iframe-container"), id: "navbar-iframe" }); } }); </script> <body>

lunedì, dicembre 07, 2009
Editors @ Palasharp 04-12-09




Dopo l'uscita dell'ultimo "In This Light and On This Evening" ero curioso di andare al concerto degli Editors, per capire la resa dei nuovi pezzi dal vivo; la svolta elettronica infatti, su disco mi ha lasciato un pò perplesso e insoddisfatto. La prova del Palasharp purtroppo non cambia sostanzialmente la mia opinione: fatto salvo il singolo ultra-trasmesso "Papillon", la quasi totalità delle restanti nuove composizioni non sortisce grande effetto sul pubblico, me compreso. Chiariamoci, la tecnica è eccellente e c'è del buono anche nel loro uso dei synth. La sensazione però è che abbiano voluto cimentarsi in un genere che non gli appartiene, abbandonando invece un tipo di sonorità e una forma-canzone che ne avevano decretato il successo. Netta dimostrazione è il riscontro oggettivo della gente quando partono pezzi come "An End Has a Start", "Blood" o "Munich", che fanno saltare anche la sottospecie di mummia di Similaun che sta davanti a me e convincono al 100%. Detto questo è stato comunque un live molto piacevole, grazie anche al sempre intenso e generoso frontman Tom Smith. Peccato soltanto abbia tralasciato in scaletta il pezzo scritto per la colonna sonora di New Moon: l'avrei vista bene con solo voce e pianoforte in una parentesi solitaria e toccante.
In conclusione posso dire che gli Editors restano tra le band più meritevoli dal vivo, ma spero che questo cambio di rotta musicale sia stato soltanto un esperimento e ritornino presto a comporre qualcosa di più incisivo e smaccatamente rock.

Nel video qui sopra: "Munich" vista dall'obiettivo del mio cellulare

Etichette: ,

posted by The Rocksuckers at 1:59 PM

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Torna alla Home

WHO WE ARE



FEATURING
  • Dr. Gonzo
  • Ste
  • Cornholio
  • Davidato

CATEGORIES

Reviews
Live reports
Video
Approdondimenti
Sondaggi
Favourite covers
Podcast
Nerd world
Hot
Segnalazioni
Miscellaneous
nostalgia
New trends
That's life

ARCHIVES



BIGLIETTI CONCERTI

SUGGESTED LINKS


BLOGS WE LIKE





TWITTER



OUR BLIP.FM


RS ON FB


PODCAST

Image Hosted by ImageShack.us


FLICKR

www.flickr.com
This is a Flickr badge showing public photos from therocksuckers. Make your own badge here.


HYPE MACHINE

Hype Machine Music Widget MP3 Blogs