<!-- --><style type="text/css">@import url(https://www.blogger.com/static/v1/v-css/navbar/3334278262-classic.css); div.b-mobile {display:none;} </style> </head><body><script type="text/javascript"> function setAttributeOnload(object, attribute, val) { if(window.addEventListener) { window.addEventListener('load', function(){ object[attribute] = val; }, false); } else { window.attachEvent('onload', function(){ object[attribute] = val; }); } } </script> <div id="navbar-iframe-container"></div> <script type="text/javascript" src="https://apis.google.com/js/plusone.js"></script> <script type="text/javascript"> gapi.load("gapi.iframes:gapi.iframes.style.bubble", function() { if (gapi.iframes && gapi.iframes.getContext) { gapi.iframes.getContext().openChild({ url: 'https://www.blogger.com/navbar.g?targetBlogID\x3d16069060\x26blogName\x3dThe+Rocksuckers\x26publishMode\x3dPUBLISH_MODE_BLOGSPOT\x26navbarType\x3dBLACK\x26layoutType\x3dCLASSIC\x26searchRoot\x3dhttp://therocksuckers.blogspot.com/search\x26blogLocale\x3dit_IT\x26v\x3d2\x26homepageUrl\x3dhttp://therocksuckers.blogspot.com/\x26vt\x3d-179278123848654365', where: document.getElementById("navbar-iframe-container"), id: "navbar-iframe" }); } }); </script> <body>

giovedì, ottobre 02, 2008
Remembering Isaac Hayes


Con imperdonabile ritardo mi accorgo di non aver scritto nulla sulla morte di Isaac Hayes, avvenuta mentre ero in vacanza ad agosto. L'intenzione era quella di onorarlo appena rientrato, poi invece i due neuroni che mi restano in testa han fatto sì che me ne dimenticassi e così eccoci qua...meglio tardi che mai! Per chi non lo sapesse, Hayes è stato un protagonista assoluto della scena soul anni '60/'70 americana. Tra le pietre miliari che gli appartengono ci sono il tema del celebre film "Shaft", pellicola che ha dato il via alla blaxploitation, e l'album "Hot Buttered Soul", considerato tra i più importanti di sempre nell'ambito della black music.
Dopo gli anni d'oro della Stax Records diventa anche attore e partecipa a produzioni Hollywoodiane come "Fuga da New York", portando il suo stile sul grande schermo. Non contento, in ultimo si dà al doppiaggio, prestando la voce anche a "Chef" nella versione originale di South Park. Insomma un personaggio poliedrico e dall'enorme creatività, che ha dato molto alla musica e alla comunità afro-americana. Buon viaggio nell'aldilà, Isaac...e salutaci Marvin!




Etichette:

posted by The Rocksuckers at 3:17 PM

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Torna alla Home

WHO WE ARE



FEATURING
  • Dr. Gonzo
  • Ste
  • Cornholio
  • Davidato

CATEGORIES

Reviews
Live reports
Video
Approdondimenti
Sondaggi
Favourite covers
Podcast
Nerd world
Hot
Segnalazioni
Miscellaneous
nostalgia
New trends
That's life

ARCHIVES



BIGLIETTI CONCERTI

SUGGESTED LINKS


BLOGS WE LIKE





TWITTER



OUR BLIP.FM


RS ON FB


PODCAST

Image Hosted by ImageShack.us


FLICKR

www.flickr.com
This is a Flickr badge showing public photos from therocksuckers. Make your own badge here.


HYPE MACHINE

Hype Machine Music Widget MP3 Blogs