<!-- --><style type="text/css">@import url(https://www.blogger.com/static/v1/v-css/navbar/3334278262-classic.css); div.b-mobile {display:none;} </style> </head><body><script type="text/javascript"> function setAttributeOnload(object, attribute, val) { if(window.addEventListener) { window.addEventListener('load', function(){ object[attribute] = val; }, false); } else { window.attachEvent('onload', function(){ object[attribute] = val; }); } } </script> <div id="navbar-iframe-container"></div> <script type="text/javascript" src="https://apis.google.com/js/plusone.js"></script> <script type="text/javascript"> gapi.load("gapi.iframes:gapi.iframes.style.bubble", function() { if (gapi.iframes && gapi.iframes.getContext) { gapi.iframes.getContext().openChild({ url: 'https://www.blogger.com/navbar.g?targetBlogID\x3d16069060\x26blogName\x3dThe+Rocksuckers\x26publishMode\x3dPUBLISH_MODE_BLOGSPOT\x26navbarType\x3dBLACK\x26layoutType\x3dCLASSIC\x26searchRoot\x3dhttp://therocksuckers.blogspot.com/search\x26blogLocale\x3dit_IT\x26v\x3d2\x26homepageUrl\x3dhttp://therocksuckers.blogspot.com/\x26vt\x3d-179278123848654365', where: document.getElementById("navbar-iframe-container"), id: "navbar-iframe" }); } }); </script> <body>

mercoledì, agosto 23, 2006
Speciale: Gypsy beats - Il pop nomade. Parte 2


Il klezmer diventa pop
Negli anni ‘60 con l’abbattimento di alcune frontiere culturali la musica della tradizione nomade riesce ad arrivare alle orecchie di alcuni lungimiranti occidentali. E’ nella sua forma elitaria e radical chic della world music che trova fortuna nei salotti buoni di New York come in Europa, diventando un fenomeno al confine col circense.
Goran Bregovich è senza dubbio la prima vera superstar del genere. Nato come animatore dell’underground di Sarajevo, poi membro della più influente band yugoslava Bijelo Dugma, ha saputo prima di ogni altro imporre la sua visione sul panorama internazionale legandosi abilmente al filone cinematografico del panorama balcanico post bellico. La consacrazione è arrivata per lui nel 1998 con il film di Kusturica “Underground”, vincitore quell’anno del Cannes Film Festival, pellicola che gli ha regalato molta popolarità soprattutto in Italia. La scelta poi di ricontestualizzare il concetto di orchestra nella sua accezione live ha fatto poi il resto. E’ infatti l’orchestra, la configurazione attraverso cui il gipsy beat si esprime ai massimi livelli. Teste di serie della scena sono la Fanfare Ciocarlia, dalla Romania con il suo spettacolare spiegamento di timpani, trombe, corni e clarinetti e, direttamente dalla Macedonia, la Kocani Orkestar, con cui ha collaborato anche Vinicio Capossela.
(... continua)
F.Q.
posted by The Rocksuckers at 10:13 AM

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Torna alla Home

WHO WE ARE



FEATURING
  • Dr. Gonzo
  • Ste
  • Cornholio
  • Davidato

CATEGORIES

Reviews
Live reports
Video
Approdondimenti
Sondaggi
Favourite covers
Podcast
Nerd world
Hot
Segnalazioni
Miscellaneous
nostalgia
New trends
That's life

ARCHIVES



BIGLIETTI CONCERTI

SUGGESTED LINKS


BLOGS WE LIKE





TWITTER



OUR BLIP.FM


RS ON FB


PODCAST

Image Hosted by ImageShack.us


FLICKR

www.flickr.com
This is a Flickr badge showing public photos from therocksuckers. Make your own badge here.


HYPE MACHINE

Hype Machine Music Widget MP3 Blogs