<!-- --><style type="text/css">@import url(https://www.blogger.com/static/v1/v-css/navbar/3334278262-classic.css); div.b-mobile {display:none;} </style> </head><body><script type="text/javascript"> function setAttributeOnload(object, attribute, val) { if(window.addEventListener) { window.addEventListener('load', function(){ object[attribute] = val; }, false); } else { window.attachEvent('onload', function(){ object[attribute] = val; }); } } </script> <div id="navbar-iframe-container"></div> <script type="text/javascript" src="https://apis.google.com/js/plusone.js"></script> <script type="text/javascript"> gapi.load("gapi.iframes:gapi.iframes.style.bubble", function() { if (gapi.iframes && gapi.iframes.getContext) { gapi.iframes.getContext().openChild({ url: 'https://www.blogger.com/navbar.g?targetBlogID\x3d16069060\x26blogName\x3dThe+Rocksuckers\x26publishMode\x3dPUBLISH_MODE_BLOGSPOT\x26navbarType\x3dBLACK\x26layoutType\x3dCLASSIC\x26searchRoot\x3dhttp://therocksuckers.blogspot.com/search\x26blogLocale\x3dit_IT\x26v\x3d2\x26homepageUrl\x3dhttp://therocksuckers.blogspot.com/\x26vt\x3d-179278123848654365', where: document.getElementById("navbar-iframe-container"), id: "navbar-iframe" }); } }); </script> <body>

lunedì, settembre 05, 2005
Independent '05


Niente fango alla Glastonbury nè atti di piromania alla Woodstock '99 per l'edizione 2005 dell'Independent Days Festival. In compenso ci ha pensato la classica organizzazione "all'italiana" a compromettere quello che sarebbe potuto essere il miglior live di quest'anno.
I Rocksuckers arrivano sul posto quando purtroppo il gig degli Editors è già sfumato, ma raccolgono comunque dei feedback positivi sul set degli Interpol d'oltremanica appena conclusosi.
Dopo una disidratante coda per il ticket, puntuali on stage salgono i Maximo Park.
E' subito chiaro che il sound system non rende e l'equalizzazione idem. Ma Paul Smith (non lo stilista, bensì il leader della band) & soci ce la mettono tutta per compensare...e ci riescono.
Gran parte del merito è proprio di Paul, una sorta di Giovanni Ribisi schizofrenico e col riporto che infiamma il pubblico con la capacità di un consumato frontman.
Anche il resto della band è comunque concentrato e non sbaglia un colpo, sudandosela fino alla fine.
Una conferma importante, quella dei Maximo, che fa scorgere grosse potenzialità.
Li rivedremo in Italia insieme ai Kaiser Chiefs il 15/11 a Milano.
Il pomeriggio trascorre con un susseguirsi di birre una dopo l'altra, visti i numerosi gruppi "inutili" che si alternano sui due palchi e si trova anche il tempo di andare alla presentazione del libro "L'era del porco" di Gianluca Morozzi, recensito sul blog proprio pochi giorni fa.
E' calato il buio quando finalmente è possibile ascoltare qualcosa di decente. Nella tenda Estragon vanno in scena i Futurheads, che pero' vengono subito ribattezzati FuturHeadaches a causa del mal di testa istantaneo che procurano. Sicuramente adrenalici e dotati, ma con un suono troppo saturo e penalizzato dalla pessima acustica dell'Estragon.
Decisamente meglio i Bravery, che con i loro suoni anni '80 e l'inconfondibile NY style riescono ad essere più incisivi e quando un mare di mani si alzano per intonare "Honest Mistake" li si approva senza riserve. I ragazzi ce la fanno alla grande.
Breve parentesi per i Queens of the Stone Age, che non rientrano nella tipologia di sound competente ai Rocksuckers epperò si meritano un applauso per la tecnica e la spettacolarità con cui si esibiscono, raggiungendo il picco massimo di spettatori presenti sotto il palco principale.
Per concludere i nostrani Subsonica che ricevono una tiepida accoglienza e dichiarano apertamente di non essere proprio "di casa" ad un festival del genere, quasi a mettere la firma su un certificato di "incapacità" destinato agli organizzatori.
Dopodichè incuranti del target presente riprongono la solita scaletta e faticano cosi' fino alla fine per riuscere ad ottenere il pieno consenso del pubblico, che nel frattempo si ridimensiona sempre di più con il passare dei minuti. Dai SBS ci si aspettava un po' più di lungimiranza e di elasticità sinceramente...per il resto delle macchine da palcoscenico, come sempre.
Tappe successive: macchina-autogrill-casa- letto.
Il bilancio della giornata resta in positivo grazie soprattutto alle prestazioni di Maximo Park e Bravery. per quanto riguarda il tanto blasonato Independend Days Festival... speriamo che le successive edizioni vengano concepite con più intelligenza, altrimenti perderemo anche uno dei pochi eventi cazzuti rimasti e Heineken Jammin Festival & co. andranno avanti a farla da padroni!


P.s. E' stato aggiunto Flickr nel menu di sinistra, dove è possibile trovare alcune foto dell'evento.
posted by The Rocksuckers at 6:17 PM

2 Comments:

Anonymous Anonimo said...

Le povere orecchie dei due rocksuckers in trasferta a bologna non erano preparate alle sonorità dei Queens Of The Stone Age capitanate da un carismatico Josh Homme che subito dalle prime note ha fatto intendere che si sarebbe sudato parecchio nel pogo. Lo show è stato un crescendo di riff di chitarra pesante attraverso la discografia della band (oltre ad un paio di chicche dalle meno famose "Desert Sessions").
Unico rammarioco non aver visto e sentito la voce roca di Mark Lanegan che ha preso una pausa dal gruppo per un non specificato "esaurimento".
Da ricordare:
-l'italiano fluente di di Homme che ha urlato a dei ragazzi un pò troppo maneschi "ti scopo la figa" al posto del solito "peace and love";
-l'esecuzione, con un diverso arrangiamento, di "No One Knows" lunga e sofferta ma memorabile nel pogo!!!!
Aggiungo in positivo (come già detto da i due baldi rockers) la grande performance dei Maximo Park
e, con rammarico il cambio di direzione musicale dei Meganoidi che a mio parere non ha dato buoni frutti: tornate allo ska!!!!!!!!!
Ladykillers

3:46 PM 
Blogger The Rocksuckers said...

Grazie per il corposo commento Ladykillers, è un'ottima appendice aggiuntiva al nostro report!
Continua a leggerci e a commentare!
Cheers

4:39 PM 

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Torna alla Home

WHO WE ARE



FEATURING
  • Dr. Gonzo
  • Ste
  • Cornholio
  • Davidato

CATEGORIES

Reviews
Live reports
Video
Approdondimenti
Sondaggi
Favourite covers
Podcast
Nerd world
Hot
Segnalazioni
Miscellaneous
nostalgia
New trends
That's life

ARCHIVES



BIGLIETTI CONCERTI

SUGGESTED LINKS


BLOGS WE LIKE





TWITTER



OUR BLIP.FM


RS ON FB


PODCAST

Image Hosted by ImageShack.us


FLICKR

www.flickr.com
This is a Flickr badge showing public photos from therocksuckers. Make your own badge here.


HYPE MACHINE

Hype Machine Music Widget MP3 Blogs